Unità Coordinamento Pedagogico 0-18 - Comune di Forlì (FC)

Struttura Organizzativa | Area Servizi alla Persona e alla Comunità | Servizio Scuola e Sport | Unità Coordinamento Pedagogico 0-18 - Comune di Forlì (FC)

Unità Coordinamento Pedagogico 0-18

Sede: Via P. Ginnasi, 15/17

Fax:  0543 402542

ResponsabilePatrizia Zanobi, tel. 0543 712393
mail: patrizia.zanobi@comune.forli.fc.it

Incarico Alta Specializzazione: Marina Maselli
tel. 0543 712529

mail: marina.maselli@comune.forli.fc.it


Orari di ricevimento:

su appuntamento

 

  • Atelier
    Sede:
    Via Caterina Sforza, 16
    Coordinatrice: Teresa Campidelli
    Tel/fax: 0543 712392
    Orari di ricevimento:
    su appuntamento
    e-mail: atelier@comune.forli.fc.it

  • Biblioteca pedagogica "Duilio Santarini"
    Sede:
    via Paulucci Ginnasi n.15
    Coordinatrice: Debora Gardini
    tel. 0543/712530
    e-mail biblioteca.santarini@comune.forli.fc.it
    Orari di apertura:
    martedì e giovedì 15.00/18.00

 

Attività Ambito Coordinamento pedagogico 0-18:
coordinamento, programmazione, monitoraggio tecnico - pedagogico e valutazione dell'attività dei servizi educativi extrascolastici gestiti tramite convenzione con soggetti non profit in sinergia con le Istituzioni scolastiche all'interno del Tavolo Tecnico extrascuola; coordinamento con le realtà educative/aggregative extrascolastiche del territorio rivolte a preadolescenti e gestite da agenzie educative del territorio (Parrocchie, Associazioni sportive, Soggetti Onlus, ecc.); partecipazione ai tavoli di lavoro, di sperimentazione e di valutazione promossi dalla Regione Emilia Romagna delle proposte e servizi rivolti a preadolescenti; programmazione e monitoraggio del piano degli interventi di mediazione/facilitazione linguistica per alunni stranieri nelle scuole forlivesi; supporto pedagogico ai comuni del comprensorio in merito alla realizzazione di proposte educative rivolti ai minori dei territori con un'attenzione particolare alla frequenza di minori disabili e di minori provenienti da famiglie con difficoltà socio-economiche; individuazione di minori con difficoltà per i quali prevedere la frequenza ad un servizio extrascolastico ed individuazione delle modalità di inserimento da definire in collaborazione con l'Unità Minori e con la Neuropsichiatria infantile.

  • Coordinamento  0-6:
    coordinamento pedagogico e programmazione dell'attività di verifica (autovalutazione) dell'attività educativo-didattica del personale docente dei nidi e delle scuole dell'infanzia comunali, compreso il rapporto con le famiglie dei bambini utenti; predisposizione e verifica del piano delle attività di formazione e aggiornamento del personale dei servizi d'infanzia comunali; supporto pedagogico all'attività di controllo della qualità nei servizi affidati a terzi; promozione e partecipazione a progetti europei che riguardino l'infanzia e gli apprendimenti e, in particolare, l'organizzazione e valutazione dei servizi per l'infanzia.

  • Biblioteca 0-6 "Duilio Santarini": apertura biblioteca e programmazione e gestione dell'attività di indicizzazione ad essa collegata; programmazione, gestione e verifica dell'attività di documentazione del Coordinamento pedagogico comunale (produzione di documentazioni riguardanti esperienze educative e didattiche significative, sportelli di consulenza sulla documentazione rivolti agli insegnanti di scuola e agli operatori educativi significative, sportelli di consulenza sulla documentazione rivolti agli insegnanti di scuola e agli operatori educativi)

  • Atelier: programmazione, gestione e verifica dell'attività progettuale di atelier nelle scuole d'infanzia comunali; programmazione, gestione e verifica dell'attività di "atelier centrale" per i servizi d'infanzia e le scuole private statali ed autonome

  • Coordinamento  6-18: coordinamento, programmazione, monitoraggio tecnico - pedagogico e valutazione dell'attività dei servizi educativi extrascolastici gestiti tramite convenzione con soggetti non profit in sinergia con le Istituzioni scolastiche all'interno del Tavolo Tecnico extrascuola; coordinamento con le realtà educative/aggregative extrascolastiche del territorio rivolte a preadolescenti e gestite da agenzie educative del territorio (Parrocchie, Associazioni sportive, Soggetti Onlus, ecc.); partecipazione ai tavoli di lavoro, di sperimentazione e di valutazione promossi dalla Regione Emilia Romagna delle proposte e servizi rivolti a preadolescenti; programmazione e monitoraggio del piano degli interventi di mediazione/facilitazione linguistica per alunni stranieri nelle scuole forlivesi; supporto pedagogico ai comuni del comprensorio in merito alla realizzazione di proposte educative rivolti ai minori dei territori con un'attenzione particolare alla frequenza di minori disabili e di minori provenienti da famiglie con difficoltà socio-economiche; individuazione di minori con disabilità per i quali prevedere la frequenza ad un servizio extrascolastico ed individuazione delle modalità di inserimento da definire in collaborazione con l'Unità Minori e con la Neuropsichiatria infantile; partecipazione ai tavoli di lavoro interservizi sociali/educativi/formativi/sanitari di confronto, definizione di buone prassi di lavoro, sperimentazione di nuovi interventi/servizi ecc. in un'ottica di integrazione di servizi e di progetto di vita della persona disabile; coordinamento assistenti sociali per la programmazione, monitoraggio e verifica dei progetti di frequenza di minori disabili e di minori provenienti da famiglie con difficoltà socio-economiche  nei servizi extrascolastici; attività di raccordo con le istituzioni scolastiche statali e autonome, con i servizi AUSL, con agenzie educative e formative del territorio, con l'Università e con gli Enti di ricerca, con i servizi comunali interessati al progetto di realizzazione di un sistema formativo integrato. 

 

Procedimenti

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (0 valutazioni)