Informazioni Generali STF - Comune di Forlì (FC)

Lavori Pubblici | Sistema Tangenziale | Informazioni Generali STF - Comune di Forlì (FC)

 

Relazione Generale

 

 

Il Sistema Tangenziale di Forlì (STF),
costituisce l'anello delle strade extraurbane
ad alto traffico e comprende:

a)  la Tangenziale Est   (suddivisa in 5 Lotti)

b)  l'Asse di Arroccamento   (suddiviso in 2 lotti)

c)  la Tangenziale Ovest

Logo Anas S.p.a.

ANAS S.p.a.
Compartimento-Emilia Romagna
Via Masini 8, Bologna

Logo Comune di Forlì

Comune di Forlì
Progetto Grandi Infrastrutture

 


Si tratta di strade a due e quattro corsie che si sviluppano per complessivi 27,35 Km e avranno un ruolo insostituibile di drenaggio del traffico, attualmente gravante sulla rete cittadina; infatti il traffico proveniente dagli altri centri del comprensorio (comprese le tre vallate del Bidente, Rabbi e Montone) e dalle aree produttive a cavallo della via Emilia, attualmente grava sulla rete urbana, saturando in particolare le due arterie cittadine (via Emilia ed asse Campo di Marte, Gramsci, Bertini, Punta di Ferro).


 

La Tangenziale Est, lunga 17 Km circa,
costituisce un asse preferenziale Sud-Nord, che collega nell’ordine:

 

  • la SS 67 in località S.Varano;

  • l’ospedale Pierantoni (il più importante della provincia);

  • la vallata del Rabbi nelle località di Predappio,
    Fiumana e S. Lorenzo;

  • la SP4 Bidentina (ex SS310) in località Bussecchio;

  • l’aeroporto;

  • la Via Emilia;

  • l’area industriale di Coriano;

  • l’autostrada A14 Bologna-Ancona.

 

Zoom dellaTangenziale Est


Vai al 1° Lotto della Tangenziale Est

Vai al 2° Lotto della Tangenziale Est

Vai al 3° Lotto della Tangenziale Est

Vai al 4° Lotto della Tangenziale Est

Vai al 5° Lotto della Tangenziale Est

TANGENZIALE EST


 

L'Asse di Arroccamento costituirà la variante  alla Via Emilia, che ancora oggi attraversa il centro della città, ed è il collegamento non autostradale tra i centri delle città romagnole, Imola e Faenza ad Ovest, Forlimpopoli e Cesena ad Est.

Si tratta di un hinterland caratterizzato da fortissimo sviluppo industriale che coinvolge circa 300.000 abitanti.

 


Zoom dell'Asse di Arroccamento


Vai al 1° Lotto dell'Asse di Arroccamento

Vai al 2° Lotto dell'Asse di Arroccamento

  asse arroccamento generale


I progetti sono stati redatti con soluzioni innovative sotto l'aspetto dell'inserimento ambientale e della sicurezza.
In particolare gli svincoli, il collegamento con la rete urbana, i passaggi in vicinanza dei nuclei edificati e le gallerie hanno rappresentato i punti più impegnativi dell'intero progetto.
Lungo le due infrastrutture si contano 16 svincoli, 4 gallerie artificiali, 3 ponti fluviali (Montone e Rabbi), 2 viadotti a campata multipla.

 

La rete idrografica di falda e di scolo è stata rispettata in tutte le sue componenti;  il progetto ha costituito un'opportunità per il miglioramento delle condizioni di sicurezza idraulica anche per le aree limitrofe (vedi nuovo scolo Cerchia da via B, Bernardi al Fiume Ronco).

 

Particolare menzione va attribuita al rapporto della Tangenziale Est con l'Aeroporto "Ridolfi" attualmente penalizzato essendo privo di un collegamento rapido con la rete autostradale.


 

Autorizzazioni inerenti il Sistema Tangenziale di Forlì

(lotti 1-2-3-4-5 della Tangenziale Est, lotti 1-2 dell'Asse di Arroccamento)

 

a)  Decreto Ministero per VIA (valutazione di impatto ambientale) Decreto DECVIA/725 del 10/05/02. Gazzetta Ufficiale n. 129 del 04/06/02

 

b)  Conferenza dei Servizi sul progetto definitivo in data 18/07/02

 

c)  Approvazione variante urbanistica da parte del Provveditorato alle Opere Pubbliche di Bologna con decreto n. 1403 del 26/02/03

 

d)  Firma dell'Accordo di Programma tra ANAS e Comune di Forlì in data 10/07/03 e Firma del Protocollo d'Intesa tra ANAS, Comune di Forlì, Regione Emilia-Romagna e Provincia di Forlì-Cesena in data 17/07/03

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (0 valutazioni)