Provvedimenti in materia di inquinamento atmosferico da PM10

 

Liberiamolaria

Dal 1 ottobre 2018 al 31 marzo 2019, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30 sono attive le limitazioni alla circolazione per il miglioramento della qualità dell'aria.

Il provvedimento non si attua nelle giornate festive di giovedì 1/11/2018, martedì 25/12/2018, mercoledì 26/12/2018 e martedì 01/01/2019.


Le limitazioni riguardano il centro abitato ed il divieto di circolazione è per tutti i veicoli a motore eccetto:

  • veicoli con accensione comandata (benzina) omologati Euro 2 o successive (conformi direttive 91/542, 94/12 o successive)

  • veicoli con accensione spontanea (diesel) categoria M1 omologati Euro 4 o successive (conformi direttiva 98/69/CE B o successive)

  • veicoli con accensione spontanea (diesel) categorie M2, M3, N1, N2, N3 omologati Euro 4 (conformi direttive 98/69CE B o successive)

  • ciclomotori e motocicli omologati Euro 1 o successive (conformi direttiva 97/24/CE e successive)


Ordinanza 745/2018 - (sostituisce ordinanza 679/2018)

Planimetria


Domeniche ecologiche

Nell'area del centro abitato, dalle 8.30 alle 18.30, nelle prime domeniche del mese e più precisamente nelle giornate del 07/10/2018, 04/11/2018, 03/02/2019, 03/03/2019 e nella seconda domenica del mese di gennaio e precisamente il 13/01/2019 e nelle domeniche ecologiche straordinarie: 11/11/2018, 20/01/2019, 24/02/2019, 31/03/2019, divieto di circolazione dinamica per tutti i veicoli a motore eccetto quelli sopra elencati.


Divieto utilizzo biomasse combustibili solide

Dal 01/10/2018 al 31/03/2019 in tutto il territorio comunale, in tutte le unità immobiliari dotate di sistema di riscaldamento multi combustibile (compresa energia elettrica), è vietato utilizzare biomasse combustibili solide (legna, pellet, cippato, altro):

- nei generatori di calore dotati di classe di qualità inferiore a 2 stelle;

- nei focolari o camini aperti o che possono funzionare aperti.

Nei generatori di calore funzionanti a pellet è fatto obbligo di utilizzare pellet che sia stato certificato, da un Organismo di certificazione accreditato, conforme alla Classe A1 della norma UNI EN ISO 17855-2 2014.
In tutto il territorio comunale e in tutte le unità immobiliari è vietato installare generatori di calore funzionanti a biomasse combustibili solide dotati di classe di qualità inferiore alle 3 stelle.


Misure emergenziali

Il bollettino Liberiamolaria del 3 dicembre 2018 ha evidenziato il superamento delle 3 giornate per il PM10, scattano pertanto da martedì 4 dicembre 2018 le misure emergenziali previste nell'ordinanza n. 745 del 29/10/2018.

Il bollettino Liberiamolaria del 6 dicembre 2018 ha evidenziato il permanere dei superamenti dei limiti di polveri sottili, pertanto permangono le misure emergenziali, in vigore da martedì 4 dicembre, almeno fino all'emissione del prossimo bollettino il giorno lunedì 10/12/2018.

Il bollettino Liberiamolaria del 10 dicembre 2018 ha revocato le misure emergenziali da martedì 11/12/2018.



Sono previste misure emergenziali attuabili esclusivamente attuabili esclusivamente a seguito delle verifiche effettuate da ARPA e che comportano due livelli di allerta:

Nel caso in cui il bollettino emesso da Arpae dovesse rilevare, il superamento continuativo dei limiti di PM10 per 3 giorni consecutivi, scattano le misure emergenziali dal giorno successivo al bollettino emesso da ARPAE nelle giornate di lunedì e giovedì.
Tali misure emegenziali prevedono:

  • ampliamento delle limitazioni alla circolazione dalle ore 8.30 alle ore 18.30 a tutti i veicoli diesel Euro 4 o successive (conformi direttiva 98/69/CE B)

  • divieto di utilizzo di stufe a biomassa (legna, pellet, cippato, altro...) con prestazioni emissive inferiori alla classe 4 stelle, in presenza di impianti alternativi

  • divieto di combustione all'aperto (residui vegetali, falò, barbecue, fuochi d'artificio ecc.) comprese le operazioni di bruciatura di sterpaglie, residui di potatura e scarti vegetali di origine agricola

  • abbassamento della temperatura fino a massimo 19°C negli edifici adibiti a residenza e assimilabili, negli uffici e nei luoghi assimilabili ad attività commerciali e ad attività sportive; fino a massimo 17°C nei luoghi che ospitano attività produttive, artigianali e assimilabili.
    Sono esclusi da queste indicazioni ospedali, cliniche e case di cura, edifici adibiti ad attività scolastiche a tutti i livelli ed assimilabili

  • divieto di sosta con motore acceso per tutti i veicoli

  • potenziamento dei controlli sulla circolazione dei veicoli nei centri urbani

  • divieto di spandimento dei liquami zootecnici e, in presenza di divieto regionale, divieto di rilasciare le relative deroghe. Sono escluse dal divieto le tecniche di spandimento con interramento immediato dei liquami e con iniezione diretta al suolo.

Tutte le misure emergenziali restano in vigore fino al primo giorno di aggiornamento del bollettino di ARPAE e sono prorogate se i livelli rimangono superiori alla soglia.


Itinerari esclusi dai divieti

  • Sistema tangenziale di Forlì (tangenziale est asse di arroccamento)

  • V.le dell'Appennino da via Malguaia a P.ta Ravaldino

  • Viali di circonvallazione al centro storico (P.tta Ravaldino, Viale Salinatore, P.tta Schiavonia, Via del Portonaccio, Viale Italia, Viale V. Veneto, P.tta Santa Chiara, P.tta San Pietro, P.le del Lavoro, Viale Matteotti, Piazzale Indipendenza, Piazzale della Vittoria, Viale Corridoni, Via delle Bande Nere, Via della Rocca, Via Trieste, Via Bonzanino)

  • Via Isonzo e Via Pelacano

  • Via Ravegnana da via Bonaparte a P.ta San Pietro

  • Via Vespucci da P.le del Lavoro a P.le Foro Boario

  • Viale della Libertà

  • Via d'Azeglio

  • Viale Roma da via Costiera a P.le della Vittoria

  • Via Decio Raggi da via Campo di Marte a Via delle Bande Nere

  • Via Placucci

  • Via Mazzatinti da via Placucci a via Campo degli Svizzeri

  • Via Campo degli Svizzeri

  • Via Campo di Marte

  • Viale Gramsci

  • Via Bertini da viale Gramsci a via Cervese

  • Via Monda da svincolo tangenziale est a viale dell'Appennino

  • Viale Bologna da rotatoria inizio asse di arroccamento a Porta Schiavonia

  • Via Cava da Borghetto Romiti a Viale Bologna

  • Via Sapinia e Via Valeria

  • Via Celletta dei Passeri da Via Mazzacavallo a Via Valeria

  • Via Firenze da Via Guado Paradiso a Viale Bologna

  • Via Padulli da Viale Bologna a svincoli con asse di arroccamento compresi

 

Parcheggi scambiatori accessibili

  • Parcheggio FS

  • Parcheggio Oriani

  • Parcheggio Manzoni

  • Parcheggio Stadio

  • Parcheggio Campo degli Svizzeri

  • Parcheggio Pertini

  • Parcheggio V. Corridoni

  • Parcheggio Argine

  • Parcheggio Schiavonia

  • Parcheggio Viale Vittorio Veneto

  • Parcheggio Fiera

  • Parcheggio Ravegnana

  • Parcheggio Zangheri

  • Parcheggio Ospedale

Sono escluse dalle limitazioni le zone industriali-artigianali, la zona dell'ospedale e comunque tutte le zone della città non coperte da un sistema capillare di trasporto pubblico.


Moduli deroghe

Modulo per accompagnamento alunni di asili nido, materne, elementari e medie inferiori

Modulo turnisti e operatori in servizio di reperibilità

 


Liberiamo l'Aria
Sito della Regione
Guarda il video
Collegati alla pagina facebook
Qualità dell'aria nelle città italiane





ultima modifica: 10/12/2018
Risultato
  • 2
(7927 valutazioni)

Comune di Forlì - Piazza Saffi, 8 47121 Forlì - Tel. 0543 712111 - Partita IVA: 00606620409
Redazione a cura dell'Unità Servizi Informativi, C.so Diaz, 21 - 47121 Forlì - redazione.civica@comune.forli.fc.it

Validatore HTML 4.01     Validatore CSS!     Validazione WCAG WAI-A

Note Legali | Privacy

Bussola della Trasparenza