Percorso di navigazione 
CERCA

Art Bonus: agevolazioni per chi finanzia la cultura

 

MECENATI DI OGGI PER L'ITALIA DI DOMANI

 

L’Art bonus consente un credito di imposta, pari al 65% dell’importo donato, a chi effettua erogazioni liberali a sostegno del patrimonio culturale pubblico italiano.

 

Il Decreto legge 83/2014 ha introdotto un Bonus Arte a favore di chi contribuisce alla conservazione e allo sviluppo della cultura in Italia.

Imprese e privati che effettuano donazioni per iniziative a tutela del patrimonio culturale e per lo sviluppo della cultura possono beneficiare di un credito di imposta al 65% per gli anni 2014 e 2015 e al 50% per il 2016, da recuperare in 3 anni. Il credito è riconosciuto alle persone fisiche e agli enti non commerciali nei limiti del 15 per cento del reddito imponibile e ai soggetti titolari di reddito d’impresa nei limiti del 5 per mille dei ricavi annui.

Cosa si può finanziare?
Possono essere finanziati anche in parte interventi di manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici, Musei, siti archeologici, archivi e biblioteche pubblici, Teatri pubblici e Fondazioni lirico sinfoniche.
Il Comune di Forlì, tra i diversi progetti ed iniziative, ha voluto evidenziarne alcuni ai fini di proporre ed orientare coloro che vorranno contribuire alla conservazione e allo sviluppo della cultura nella nostra città.

 

Le erogazioni liberali devono riportare la seguente causale “Contributo Art Bonus D.L. 31/05/2014 n. 83 convertito nella L. 29/07/2014 n. 106” e fare riferimento allo specifico intervento/progetto



ultima modifica: 23/05/2016
Risultato
  • 2
(1847 valutazioni)

Comune di Forlì - Piazza Saffi, 8 47121 Forlì - Tel. 0543 712111 - Partita IVA: 00606620409
Redazione a cura dell'Unità Servizi Informativi, C.so Diaz, 21 - 47121 Forlì - redazione.civica@comune.forli.fc.it

Validatore HTML 4.01     Validatore CSS!     Validazione WCAG WAI-A

Note Legali | Privacy

Bussola della Trasparenza