IL PROGETTO CON-AI-SENS

Il progetto Co-nai-sens, realizzato nell'ambito del programma europeo Socrates-Comenius 2.1 sulla formazione degli insegnanti, intende approfondire le conoscenze sulla Gestione Mentale grazie a nuove tecnologie.

5 paesi e 11 partner

 

 

  • BELGIO

INFOREF-Liegi, AEDE- Liegi, IF BELGIQUE -Bolland-Herve Scuola Comunale pubblica ARC-EN-CIEL-Bruxelles, Scuola dell'infanzia e primaria privata Notre-Dame-Embourg

  • FRANCIA

Liceo d'insegnamento generale ST THOMAS D'AQUIN - Parigi Istituto Internazionale di GM -Parigi

  • REP. CECA

Ginnasio Jana Nerudy Praga

  • ITALIA

Comune di Forlì- Centro Documentazione Apprendimenti- Forlì

  • ROMANIA
    Università OVIDIUS Facoltà di Matematica e Informatica Costanza


Approccio
L'ambizione della Gestione Mentale, di cui l'iniziatore è stato il francese Antoine de La Garanderie, è quella di descrivere i processi cognitivi consapevoli che consentono l'apprendimento e, a partire da questi, di adattare la pedagogia a questi "gesti mentali" che sono veri e propri "mezzi dellapprendimento". Si tratta di un approccio, non di una tecnica, che rende coscienti di questa dinamica mentale che, normalmente, rimane implicita. Tale acquisizione di consapevolezza mette in luce processi condivisi, ma anche peculiarità individuali. Partendo dalla scoperta del proprio profilo pedagogico, è possibile utilizzare meglio e completare i propri mezzi di apprendimento e quindi gestire la propria vita cognitiva.

 

I valori
E' chiaro che la Gestione Mentale, predicando l'accesso al sapere per tutti, il rispetto di sé e degli altri nelle loro differenze, quindi uno spirito di apertura e di tolleranza, si basa su valori essenzialmente democratici. E' incentrata sull'indipendenza del discente, ma anche sulla solidarietà, poiché le scoperte avvengono spesso in modo interattivo. Inoltre, in questo mondo che guarda sempre più all'apparenza ed all'esteriorità, la Gestione Mentale favorisce, grazie, in particolare, all'introspezione stimolata dal dialogo pedagogico, un ritorno a se stessi, alla ricerca di ciò che si è, alla ricerca del senso che muove la nostra attività mentale. Si tratta in sostanza di "aprirsi al senso insieme", mediante l'interazione pedagogica.

 

L'evocazione
Abbiamo scelto di incentrare il progetto sul concetto di evocazione, fondamentale in Gestione Mentale, ossia quel processo consapevole (o che può essere reso tale) con cui facciamo esistere mentalmente le informazioni fornite dai nostri cinque sensi e con cui creiamo degli evocati duraturi, combinabili e modificabili alla fonte del nostro pensiero.


Dal nido d'infanzia all'età adulta
Uno dei punti di forza del progetto Co-nai-sens consiste nell'aver raccolto esperienze in grado di dimostrare la potenza dell'evocazione ad ogni età, dal nido d'infanzia (Italia) fino all'età adulta (Romania, Belgio), passando per la scuola per l'infanzia e primaria (Belgio), la scuola secondaria (Francia, Repubblica Ceca) e l'università (Romania). Ci siamo permessi di uscire dal contesto scolastico per dimostrare che la Gestione Mentale apporta benefici anche nella vita privata e professionale (Belgio).

 

La Gestione Mentale all'opera
Ci siamo assunti il rischio di filmare o rappresentare con presentazioni PowerPoint le sequenze pedagogiche animate nella maggior parte dei casi da persone esperte e non, da formatori in Gestione Mentale. Abbiamo ritenuto che fosse importante mostrare la realtà quotidiana di quest'ambito, certo imperfetta, ma così attiva! Le sequenze pratiche sono corredate da documenti teorici. Benché questi ultimi non abbiano la pretesa di illustrare in modo esaustivo tutte le nozioni esplorate dalla Gestione Mentale, consentono comunque a tutti di comprendere l'approccio mostrato con le produzioni pratiche. La necessità di mettere i documenti a disposizione di un ampio pubblico, su Internet, ci ha spinti a cercare una forma di presentazione originale, molto diversa da quella che si trova normalmente sui libri e di certo ad essa complementare.
In base alle valutazioni che abbiamo già condotto tra persone non formate in Gestione Mentale o già formate, nei vari paesi, possiamo dire che le produzioni forniscono un accesso attivo, al contempo allettante e rassicurante alla Gestione Mentale. Le sequenze non costituiscono mai dei modelli, ma possono invitare a scoprire questo approccio o ad approfondirlo, ad applicarlo in modo creativo, per la felicità di tutti gli accompagnatori pedagogici e a vantaggio indiscusso di tutti i discenti.
Il presente progetto si rivolge agli insegnanti dalla scuola per l'infanzia alla scuola superiore e di tutte le forme di insegnamento, compresi i professionisti ed il personale della primissima infanzia, i logopedisti (o ortofonisti), gli educatori, gli psicologi, i dirigenti scolastici, i genitori, ecc.

 

 

Per visitare il sito del Progetto europeo Con-ai-sens

http://www.conaisens.org



ultima modifica: 08/09/2012
Risultato
  • 2
(3084 valutazioni)

Comune di Forlì - Piazza Saffi, 8 47100 Forlì - Tel. 0543 712111 - Partita IVA: 00606620409
Redazione a cura dell'Unità Servizi Informativi, C.so Diaz, 21 - 47121 Forlì - redazione.civica@comune.forli.fc.it

Validatore HTML 4.01     Validatore CSS!     Validazione WCAG WAI-A

accessibilità | access key | mappa del sito | accessibilità