Il Comitato di distretto

 

 

cartina

Il Comitato di distretto, così come definito dalle leggi regionali 19/199417 e 29/200418, svolge il ruolo di governo delle politiche sociali, sociosanitarie e sanitarie territoriali dell'ambito distrettuale, tramite l'esercizio delle funzioni di programmazione, regolazione e verifica, garantendo uno stretto raccordo con la Conferenza territoriale sociale e sanitaria e avvalendosi dell'Ufficio di Piano per quanto attiene la funzione tecnica istruttoria delle decisioni.

 

 

Composizione

 

- Il Comitato di distretto è composto dai Sindaci dei Comuni del Distretto o loro delegati;

 

- E' invitato permanente al Comitato il Direttore del Distretto di Forlì dell'Azienda USL della Romagna (o suo delegato)

 

- Il Comitato nomina nel proprio seno un Presidente tra i componenti e nomina, altresì, un ufficio di Presidenza composto da almeno 3 membri compreso il Presidente;

 

- Il Comitato può nominare al proprio interno gruppi ristretti (3-5 membri) incaricati dell'analisi e dello studio di tematiche specifiche oggetto dell'attività del Comitato, i cui risultati vanno ricondotti all'attenzione del Comitato stesso.

 

 

Funzioni

 

- Definisce le scelte strategiche e di priorità ed individua gli obiettivi macro della pianificazione che formano l'oggetto del Piano di Zona distrettuale per la salute ed il benessere sociale di durate triennale, il quale viene elaborato con il supporto tecnico dell'ufficio di piano attraverso la cabina di regia territoriale per la programmazione partecipata;

 

- Definisce ed approva annualmente gli atti attuativi del Piano di zona distrettuale per la salute ed il benessere sociale;

 

- Definisce e approva annualmente il piano delle attività per la non autosufficienza, finalizzato alla programmazione unitaria ed integrata delle risorse afferenti al fondo per la non autosufficienza, il relativo bilancio di previsione, nonché il consuntivo annuale;

 

- Approva il fabbisogno pluriennale dei servizi, in particolare dei servizi oggetto di accreditamento socio sanitario, sulla base degli obiettivi del Piano Distrettuale per la Salute ed il benessere sociale distrettuale;

 

- In particolare affida all'Ufficio di Direzione della gestione associata:

 

a) la direzione dell'erogazione in forma diretta o indiretta dei servizi ed interventi in area minori e famiglia e non autosufficienza, anziani e disabili, per le funzioni inserite nella convenzione;


b) lo sviluppo del coordinamento nelle aree vulnerabilità e contrasto alla povertà, famiglia e politiche della genitorialità, politiche abitative ed immigrazione;

 

- Approva annualmente le quote associative a carico dei Comuni e/o dell'Unione della Romagna Forlivese per la gestione associata calcolate sulla base del bilancio di previsione (budget) dei servizi oggetto della convenzione attuativa della gestione associata;

 

- Prende atto annualmente, a seguito approvazione rendiconto del Comune di Forlì, dei risultati economico-finanziari dei servizi gestiti in forma associata oggetto della convenzione;

 

- Coordina, monitora e valuta la realizzazione del Piano di Zona per la salute ed il benessere sociale e dei relativi atti attuativi, esercitando le funzioni di vigilanza sull'esecuzione dell'Accordo.

 

 

Funzionamento

 

- Il Comitato delibera, con la presenza di almeno la metà dei componenti aventi diritto di voto, all'unanimità dei voti ogni atto che impegni finanziariamente i soggetti aderenti all'Accordo di Programma e l'ampliamento o modifica dei componenti.


- In ogni altro eventuale caso delibera con una maggioranza di almeno il 60% dei voti, con la presenza di almeno il 40% dei componenti aventi diritto di voto.


- Il Direttore di Distretto partecipa formalmente al processo decisionale tramite l'espressione di intesa. Le modalità di espressione di tale intesa, che riguarda l'area dell'integrazione socio sanitaria, sono concordemente individuate dai Comuni e dal Direttore di Distretto.


Composizione:

 

 

  • Sindaco Comune Forlì - presidente

  • Sindaco Comune Bertinoro

  • Sindaco Comune Castrocaro Terme e Terra del Sole

  • Sindaco Comune Civitella di Romagna

  • Sindaco Comune Dovadola

  • Sindaco Comune Forlimpopoli

  • Sindaco Comune Galeata

  • Sindaco Comune Meldola

  • Sindaco Comune Modigliana
  • Sindaco Comune Portico e San Benedetto

  • Sindaco Comune Predappio
  • Sindaco Comune Premilcuore

  • Sindaco Comune Rocca San Casciano

  • Sindaco Comune Santa Sofia

  • Sindaco Comune Tredozio

  • Direttore Distretto Ausl Forlì



ultima modifica: 29/01/2018
Risultato
  • 2
(1879 valutazioni)

Comune di Forlì - Piazza Saffi, 8 47121 Forlì - Tel. 0543 712111 - Partita IVA: 00606620409
Redazione a cura dell'Unità Servizi Informativi, C.so Diaz, 21 - 47121 Forlì - redazione.civica@comune.forli.fc.it

Validatore HTML 4.01     Validatore CSS!     Validazione WCAG WAI-A

Note Legali | Privacy

Bussola della Trasparenza