CONCESSIONE OCCUPAZIONE SUOLO O SOTTOSUOLO PUBBLICO O SUOLO PRIVATO AD USO PUBBLICO, COMPRESO RINNOVO, SUBINGRESSO E AMPLIAMENTO DI DURATA SUPERIORE A UN ANNO - Comune di Forlì (FC)

guida ai servizi - Comune di Forlì (FC)

CONCESSIONE OCCUPAZIONE SUOLO O SOTTOSUOLO PUBBLICO O SUOLO PRIVATO AD USO PUBBLICO, COMPRESO RINNOVO, SUBINGRESSO E AMPLIAMENTO DI DURATA SUPERIORE A UN ANNO

Codice interno: aggiornato
Responsabile del procedimento: Daniela Giulianini
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Programmazione e Gestione Patrimoniale

  • Responsabile dell'ufficio: Daniela Giulianini
Cos'è:

Per occupazione di suolo o sottosuolo pubblico si intende l'utilizzo di un'area o di uno spazio appartenenti al Demanio o al patrimonio indisponibile del Comune.
Per occupazione di suolo privato di uso pubblico si intende l'utilizzo di un'area o di uno spazio privato, gravato da una servitù di uso pubblico.
Questa fattispecie di occupazione suolo pubblico è autorizzata con un contratto di concessione stipulato fra il Comune e il richiedente per uso esclusivo di una porzione di area pubblica, o per l'installazione nel sottosuolo di cisterne, realizzazione di scannafossi, bocche di lupo, rinforzi delle fondamenta di abitazioni ecc.
Per l'installazione di strutture ad uso commerciale ad esempio di edicole, di chioschi per la rivendita di piadina (se previsti dal regolamento "Riordino disciplina in materia di commercio su aree pubbliche"), di chioschi per la rivendita di fiori, (se previsti dal regolamento "Riordino disciplina in materia di commercio su aree pubbliche"), la validità temporale è determinata sulla base della richiesta dell'interessato.
La durata massima è di 9 anni.
Nei casi di rinnovo, ampliamento, cessione o affitto d'azienda si deve stipulare un nuovo contratto, previa presentazione di apposita richiesta in carta da bollo.

A chi è destinato: A chiunque interessato, titolari di specifiche autorizzazioni commerciali.
Come si richiede :

La domanda deve essere indirizzata al Sindaco corredata di marca da bollo e contenente i seguenti allegati:
- planimetria quotata (cioè distanza da case, marciapiedi o altri elementi) dell'area che si vuole occupare
- se si tratta di area privata ad uso pubblico, è necessario acquisire il nulla-osta del proprietario, prima di avviare tutta la procedura
- autorizzazione della Soprintendenza Beni Culturali (nel caso di area soggetta a tutela o vincolo della Soprintendenza) solo se già in possesso del richiedente.
A seconda della richiesta (occupazione strade, o verde pubblico, ecc.) la domanda viene inviata ai servizi competenti per parere e se necessario alla Giunta per indirizzo al fine di poter redigere l'atto amministrativo: determina dirigenziale. La pratica viene poi inoltrata al Servizio contratti per la predisposizione e stipula del contratto.

Tempi:

Dalla data di presentazione della richiesta fino alla redazione ed esecutività della determinazione dirigenziale, occorrono un massimo di 120 giorni; un massimo di 180 giorni per le aree soggette all'autorizzazione della Soprintendenza beni culturali, salvo interruzioni del procedimento. Il termine esatto, entro il quale si dovrà concludere il procedimento, verrà comunicato al richiedente.

Spese a carico dell'utente: Per la richiesta di concessione: 1 marca da bollo da € 16,00 + € 12.91 per oneri dovuti al proprietario dell'area appartenente al demanio stradale, previsti dall'art. 228, comma 5 del Codice della Strada (se l'area richiesta appartiene al Verde Pubblico gli oneri di cui all'art. 228 del Codice della Strada non sono dovuti).
Spese per stipula del contratto: Canone per occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP) da effettuarsi presso gli uffici del concessionario Società ICA srl, via Rosselli del Turco n. 16 – 47121 – Forlì (FC) - telefono e fax: 0543/20128 - email: ica.forli@icatributi.it tramite bonifico bancario, intestato a Comune di Forlì - C.o.s.a.p. - Servizio Tesoreria, alle seguenti coordinate: IT 86 S 07601 13200 001039155856.
Dove rivolgersi: Servizio Contrattualistica Gestione del Patrimonio e Legale - Unità Programmazione e Gestione Patrimoniale
Piazza Saffi, 8 - Entrata B - 3° piano
tel. 0543.712486 - 712842 - 712202 - Fax 0543.712203
Orario: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10.30 alle 13.30; martedì e giovedì dalle 15.30 alle 17.30
N.B. Quando la richiesta di occupazione suolo pubblico è legata ad altri procedimenti amministrativi ad esempio la richiesta di permesso di costruire, richiesta di nuova attività ecc, la stessa va inviata allo Sportello Unico Attività Produttive - SUAP
Come si raggiunge: Autobus con fermata in Piazza Saffi, linee n. 1-6
Parcheggi a pagamento in Piazza Guido da Montefeltro, Piazza XX Settembre, Piazza del Carmine, Piazza Cavour, via Lombardini. L\'ufficio è accessibile ai disabili dall\'ingresso B.
Riferimenti legislativi (Normativa):

- Legge n. 241/1990 Norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi;
- Codice della Strada D.lgs n. 285/1992, Art.228, comma 5 – Regolamentazione dei diritti dovuti dagli interessati per l’attuazione delle prescrizioni contenute nelle norme del presente codice;
- Delibera G.C. n. 169/1999.
- Regolamento COSAP, Titolo II – Occupazioni e Concessioni, approvato con Delibera C.C. n. 322 del 14/12/1998 e successivamente modificato con Delibera C.C. n. 16 del 14/02/2017;
- Determina del Servizio Contrattualistica Gestione del Patrimonio e Legale n. 648/2019 “Disciplina regolante aspetti operativi connessi all’affidamento di contratti pubblici di lavori, forniture e servizi” Art. 5 – Forma dei contratti.


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (0 valutazioni)