collegati a facebook collegati a Instagram feed rss collegati a YouTube
CERCA
La Città
La Città
Forlì nella storia, statistiche, numeri utili, turismo, cultura in città...
Il Comune
Il Comune
Sindaco, Giunta, Consiglio, Bandi, Avvisi, Gare, Concorsi, Come fare per, Bilanci...
Guida ai Servizi
Guida ai Servizi
Sportelli informativi, Casa, Ambiente, Tributi, Sport, Polizia Municipale...
  Percorso di navigazione 

AUTOCERTIFICAZIONE ( DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE )

Area / Servizio:
di Staff / Affari Generali e Risorse Umane

Responsabile del procedimento:
Noemi Masotti
Descrizione del procedimento
Cos'è :
L'autocertificazione consente al cittadino di sostituire un atto amministrativo di certezza con una propria dichiarazione.
Le dichiarazioni che si possono autocertificare sono quelle sostitutive di certificazioni rese dall'interessato e senza autenticazione di firma. Queste dichiarazioni con firma non autenticata sostituiscono le corrispondenti certificazioni e possono essere presentate personalmente all'Amministrazione richiedente oppure consegnate da altra persona o spedite per posta, fax o e-mail.
Esse riguardano:
- la data e il luogo di nascita
- la residenza
- la cittadinanza
- il godimento dei diritti civili e politici
- lo stato di celibe, coniugato, vedovo o stato libero
- lo stato di famiglia
- l'esistenza in vita
- la nascita del figlio
- il decesso del coniuge, dell'ascendente o discendente
- l'iscrizione in albi o elenchi tenuti dalla Pubblica Amministrazione
- appartenenza a ordini professionali
- titolo di studio, esami sostenuti
- qualifica professionale posseduta, titolo di specializzazione, di abilitazione, di formazione, di aggiornamento e di qualificazione tecnica
- situazione reddituale o economica, anche ai fini della concessione di benefici e vantaggi di qualsiasi tipo previsti da leggi speciali
- assolvimento di specifici obblighi contributivi con l'indicazione dell'ammontare corrisposto
- possesso di numero del codice fiscale, della partita IVA e di qualsiasi dato presente nell'archivio dell'Anagrafe Tributaria
- stato di disoccupazione; - qualità di pensionato e categoria di pensione; - qualità di studente
- qualità di legale rappresentante di persone fisiche o giuridiche, di tutore, di curatore e simili
- iscrizione presso associazioni o formazioni sociali di qualsiasi tipo
- tutte le situazioni relative all'adempimento degli obblighi militari, ivi comprese quelle attestate nel foglio matricolare dello stato del servizio
- di non avere riportato condanne penali e di non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l'applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale ai sensi della vigente normativa
- di non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali - qualità di vivenza a carico
- tutti i dati a diretta conoscenza dell'interessato contenuti nei registri dello Stato Civile
- di non trovarsi in stato di liquidazione o di fallimento e di non aver presentato domanda di concordato.
I dati personali possono essere comprovati anche semplicemente esibendo un documento di riconoscimento in corso di validità. Possono essere sostituiti quindi, ad esempio, con autocertificazione, i certificati, gli estratti e gli attestati necessari per l'iscrizione alle scuole di ogni ordine e grado ed all'università, nonchè, quelli da presentare alla Motorizzazione Civile.
A chi è destinato :
Agli interessati, purchè maggiorenni. Possono utilizzarla anche i cittadini dell'Unione Europea con le stesse modalità previste per gli italiani e gli stranieri extracomunitari limitatamente a fatti, stati e qualità personali certificabili in Italia.
Il cittadino è responsabile di quello che dichiara con l'autocertificazione.  In caso di dichiarazione falsa il cittadino viene denunciato all'Autorità Giudiziaria e decade dagli eventuali benefici ottenuti.
L'autocertificazione è accettata da amministrazioni pubbliche, servizi pubblici e cioè le aziende che hanno in concessione servizi come trasporti, erogazione energia, il servizio postale, le reti telefoniche, ecc (es. Enel, Poste, Rai, Ferrovie dello Stato, ecc).
L'autocertificazione è estesa anche ai privati (ad es. banche, assicurazioni) che decidono di accettarla. Per i privati, a differenza dalle amministrazioni pubbliche, accettare l'autocertificazione non è un obbligo, ma una facoltà.
Tempi:
Le autocertificazioni hanno la stessa validità dei documenti che sostituiscono.
Spese a carico dell'utente :
Il servizio è gratuito.
Dove rivolgersi :
Unità Servizi Demografici - Comune di Forlì
Piazzetta della Misura, 5
Tel. 0543/712327 - Fax 0543/712348
mail: servizi.demografici@comune.forli.fc.it 
Dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00; il sabato dalle 8.30 alle 12.30
Per informazioni o ritiro modulistica anche:
Ufficio Relazioni con il Pubblico
P.tta della Misura, 5 Tel. 0543/712444-712445
Come si raggiunge :
Autobus linee 1 e 6. Parcheggi a pagamento zone limitrofe.
Riferimenti legislativi (Normativa):
D.P.R. 445/2000 art.46

Comune di Forlì - Piazza Saffi, 8 47121 Forlì - Tel. 0543 712111 - Partita IVA: 00606620409
Redazione a cura dell'Unità Servizi Informativi, C.so Diaz, 21 - 47121 Forlì - redazione.civica@comune.forli.fc.it

Validatore HTML 4.01     Validatore CSS!     Validazione WCAG WAI-A

Note Legali | Privacy

Bussola della Trasparenza