FONDAZIONE EMILIANO-ROMAGNOLA PER LE VITTIME DEI REATI - Comune di Forlì (FC)

guida ai servizi - Comune di Forlì (FC)

FONDAZIONE EMILIANO-ROMAGNOLA PER LE VITTIME DEI REATI

Codice interno: aggiornato
Responsabile del procedimento: Nadia Bertozzi
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Famiglie, Comunità e Partecipazione

  • Responsabile dell'ufficio: Bertozzi Nadia
Cos'è:

Il Comune di Forlì aderisce alla Fondazione Emiliano-Romagnola per le vittime dei reati; l'Unità Partecipazione si occupa della gestione della quota associativa, altre Unità possono essere coinvolte nel supporto alla vittima. La sede della Fondazione è presso il Servizio per la Sicurezza e la Polizia Locale della Regione Emilia-Romagna in: Viale Aldo Moro 64-5° piano, 40127 Bologna

Tel. 051/5273401/5273240 - Fax 051/5273087

mail: fondazionevittime@regione.emilia-romagna.it,

PEC fondazionevittime@postacert.regione.emilia-romagna.it

La Fondazione Emiliano-Romagnola per le vittime dei reati è nata per fornire un sostegno immediato a favore delle vittime dei reati più gravi, quando da delitti non colposi, derivi la morte o un danno gravissimo alla persona. Per danno gravissimo alla persona si intende il danno arrecato a beni morali e materiali che costituiscono l’essenza stessa dell’essere umano, come la vita, l’integrità fisica, la libertà morale e sessuale.
La Fondazione interviene:
a) quando il fatto sia avvenuto nel territorio regionale;
b) quando il fatto sia avvenuto fuori del territorio regionale, ma abbia come vittime cittadini residenti in Emilia Romagna.
L’intervento della Fondazione è volto a limitare, nell’immediatezza del fatto o in un periodo congruamente breve, le più rilevanti situazioni di disagio personale o sociale della vittima o dei suoi familiari conseguenti al reato stesso.

A chi è destinato: A tutte le vittime,siano esse cittadini italiani o di altre nazionalità, residenti in Emilia Romagna.
Modalità di Attivazione: A domanda
Come si richiede : La domanda di intervento della Fondazione deve essere rivolta al Sindaco del Comune di residenza della vittima stessa. Il Sindaco valutata la situazione, avanza una tempestiva e motivata richiesta, che può essere assunta anche senza una esplicita domanda della vittima o dei suoi familiari. La decisione circa l'opportunità dell'intervento della Fondazione spetta al Comitato dei Garanti che esamina e verifica la richiesta e stabilisce modi e forma per l'aiuto. L'intervento si svolge in assoluta riservatezza e senza alcuna pubblicità.
Tempi:

 

Dove rivolgersi:

Unità Famiglie, Comunità e  Partecipazione - Segrteteria Unica Partecipazione - P.zza Saffi 8 - Comune di Forlì 
mail: unita.partecipazione@comune.forli.fc.it

Tel. 0543/712299/2256/2300
Fax 0543/712844
Ricevimento: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9.00 alle 13.00; giovedì dalle 15.30 alle 17.30.

Come si raggiunge: Autobus con fermata in P.zza Saffi, linee 1A/2/3/4. Parcheggi: P.zza XX Settembre, P.zza del Carmine, P.zza Guido Da Montefeltro, P.zza Cavour, Via Lombardini (a pagamento).
L'ufficio è accessibile ai disabili tramite ascensore, entrata B della Residenza comunale, Piazza Saffi, 8.
Riferimenti legislativi (Normativa): L. R. 24/2003
Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (5 valutazioni)