Relazione generale - Dati tecnici - Comune di Forlì (FC)

Lavori Pubblici | Sistema Tangenziale | Tangenziale Est 4 Lotto | Relazione generale - Dati tecnici - Comune di Forlì (FC)

Relazione generale - Dati Tecnici

La Tangenziale Est svolgerà funzione di intercettazione del traffico dei centri collocati a sud e ad est della città, collegando queste aree all’autostrada con un percorso esterno al centro abitato. Essa costituisce, inoltre, il collegamento tra l’aeroporto e l'A14

Il 4° lotto della tangenziale est è già stato finanziato e l'Anas sta eseguendo le procedure di aggiudicazione della gara d'appalto integrato, che prevedono la stesura del progetto esecutivo.

 

Costi dell'opera

 

Lavori 28.800.000,00 Euro
Costo Totale 48.500.000,00 Euro

 

 

Il tracciato


Il tracciato del 4° lotto ha inizio in corrispondenza della spalla del viadotto "Via Mattei" e termina in corrispondenza della rotatoria dello svincolo su Via Ravegnana, per uno sviluppo complessivo di circa 4.440 m. Si tratta, pertanto, di un tronco essenziale per la completa efficacia del sistema Tangenziale di Forlì.

Il primo tratto del tracciato del 4°lotto viaggia su di un viadotto lungo 351 m, che consente di scavalcare Via Golfarelli e Via Balzella. Superato il viadotto "Via Mattei", il tracciato, sotto il profilo altimetrico, scende fino a raggiungere il piano campagna per passare al di sotto di n.2 elettrodotti dell'alta tensione.

 

Proseguendo, esso torna a salire per consentire lo scavalcamento di Via Masetti, la quale viene incamerata all'interno di uno scatolare in c.a. di dim. 5 m x 5.50 m.
In seguito si giunge allo svincolo di Via Fermi, quindi il tracciato si mantiene, fino alla pr. 2+630, in rilevato ed al di sopra della quota di esondazione del vicino Fiume Ronco.

Alla pr.2+266 si incontra il sovrappasso ciclo-pedonale di Via Zotti, che assicura l'accesso all’area litorale del Fiume Ronco.

Tra la pr. 2+680 e la pr. 3+300, il tracciato del 4° lotto procede in scavo per contenere le quote del sovrappasso di via Bagnolina e del cavalcavia di via Cervese (SP. 2).

Superata la Via Cervese, il tracciato si porta in rilevato e raggiunge alla pr. 3+658, una rotatoria di raggio pari a 60 m, in corrispondenza della quale ha inizio il "Nodo Viario di fine lotto".

Quest'ultimo è un asse lungo 650 m circa che, attraverso tre rotatorie, collega la Tangenziale stessa e la viabilità comunale con alcuni elementi chiave del sistema dei trasporti Forlivese:

  • Via Ravegnana (S.S. 67 per Ravenna)

  • l’autostrada A14 (Bologna - Ancona)

  • il centro Autotrasporto


Nel 4° lotto si sono adottate le caratteristiche geometriche della sezione stradale tipo III CNR, che prevedono:

 

 

 

 

 

  • n.2 carreggiate separate da uno spartitraffico si larghezza pari a 1.10 m;

  • n.2 corsie per senso di marcia larghe di 3.50 m;

  • banchine laterali di 1.75 m per lato;

  • larghezza totale della piattaforma stradale 18.60 m;

  • marciapiedi di larghezza minima 1.25 m in tutti i tratti in viadotto;

  • corsie di accelerazione/decelerazione largh. 3.00 m.


Le rampe hanno le seguenti caratteristiche geometriche:

 

Rampa unidirezionale ad unica corsia

Rampa bidirezionale a due corsie

  • N. 1 corsia di 4.0 m;

  • banchine laterali di 1.0 m in sx e di 1.50 m in dx;

  • una larghezza tot. piattaforma stradale 6.50 m.

  • N. 2 corsie da 3.75 m;

  • banchine laterali di 1.0 m per lato;

  • larghezza tot. piattaforma stradale 9.50 m.

 

 

Svincoli

 

15 - Svincolo Via Fermi

Consente lo scambio di flusso veicolare tra il 4° lotto e la viabilità locale in prossimità dell'incrocio tra Via Fermi e Via Correcchio.

Lo svincolo si compone di n.2 rampe unidirezionali (larghe 6,50 m) e n.1 rampa bidirezionale a "trombetta" (larga 10.50 m) che sovrappassa la Tangenziale alla pr. 1+573 con un ponte a campata unica lungo 31.40 m.

 

16 - Rotatoria di fine 4° lotto

La rotatoria di fine lotto, di raggio pari a 60 m, è stata inserita allo scopo di rallentare il flusso di traffico per l’approssimarsi dello svincolo per l’autostrada A14.

I veicoli, attraverso tale rotatoria, possono effettuare una inversione di marcia oppure proseguire lungo un tratto in rettifilo, di lunghezza pari a 340 m circa, e raggiungere lo svincolo per l’autostrada A14. In corrispondenza della rotatoria è, inoltre, realizzato un collegamento con la viabilità comunale (Via Brunotto) mediante una intersezione a raso.

 

17 - Svincolo A14 (Bologna - Ancona)

Alla progressiva 4+160 viene realizzata la rotatoria di svincolo al casello dell’autostrada A14 costituita da:

 

rotatoria raggio 32.50 m n.2 rampe unidirezionali (larghe 8.00 m) n.1 rampa bidirezionale (larga 10.50m)

Attraverso le 2 rampe unidirezionali si consentono l'entrata e l'uscita dal casello dell’autostrada A14 "by-passando" la rotatoria.

La rampa bidirezionale consente, viceversa, lo scambio diretto dei flussi tra la rotatoria ed il casello della A14.

Nella rotatoria confluisce, inoltre, una strada bidirezionale (larga 8,50 m) per il collegamento con la viabilità urbana (IPER).

 

 

Opere d'arte

 

Le opere di maggior rilievo che si incontrano lungo il tracciato sono:

 

VIADOTTO "VIA MATTEI"

Esso è lungo 351.20 m., è impostato su n.11 campate e consente di superare in ordine, la rotatoria di Via Golfarelli e Via Balzella.

Il viadotto è realizzato con una struttura mista acciaio-calcestruzzo ed è costituito da 2 impalcati separati, 1 per carreggiata.

Il viadotto è largo 10.50 m, ed è cosi composto:

  • Carreggiata unica larga 8.75 m (n.2 corsie da 3.50 m + n.1 banchina da 1.75 m)

  • n.1 marciapiede di largo 1.25 m

  • n.1 cordolo (installazione di barriera New Jersey largo 0.5 m)

Ciascuno degli impalcati del viadotto è costituito da n.2 travi in acciaio a cassone di h variabile, mentre la soletta è in c.a..

Le spalle sono in c.a.. Le fondazioni delle spalle sono realizzate con plinti in c.a., che poggiano su n.14 pali "trivellati" e gettati nel terreno per una profondità di 24 m. I muri di sottoscarpa sono in c.a. e rivestiti con pannelli in pietra naturale.

Le n.20 pile (n.10 per impalcato) sono realizzate con una struttura in c.a configurata ad "U". Ogni coppia di pile avrà fondazione in c.a. di dim. 4.80m x 20 m. Il plinto poggia su n.14 pali "trivellati" e gettati nel terreno per una profondità di 24 m.

 

PONTE SVINCOLO VIA FERMI

Ponte a campata unica, lungo 31.40 m, ha struttura mista acciaio-calcestruzzo. La sezione trasversale, larga 13 m è suddivisa in:

  • Carreggiata unica larga 10.50 m (n.2 corsie da 3.75 m + n.2 banchine da 1.50 m)

  • n.2 marciapiede di larghezza pari a 1.25 m

L’impalcato è costituito da n.2 travi in acciaio a cassone di h variabile; la soletta è in c.a. e spessore pari a 0.30 m.

Le spalle sono c.a.. Le fondazioni delle spalle sono realizzate con plinti in c.a. di dimensioni di base pari a 7.20x14.60 m ed h 1.50 m. I plinti poggiano su n.11 pali "trivellati" e gettati nel terreno per una profondità di 24.00 m.

I muri di sottoscarpa sono c.a. e sono rivestiti con pannelli in pietra naturale.

 

SOVRAPPASSO CICLO-PEDONALE DI VIA ZOTTI

In corrispondenza della attuale Via Zotti è prevista la realizzazione di un sovrappasso a carattere ciclo-pedonale che garantisce un accesso all’area golenale del Fiume Ronco. Esso, lungo 24.00 m, viene realizzato con travi in legno.

Il parapetto, è anch’esso realizzato in legno massiccio.

La sezione trasversale, di larghezza totale pari a 4.00 m, è così composta:

  • Pista ciclabile larga 2.00 m

  • Marciapiede largo 1.00 m separato dalla pista ciclabile da un cordolo largo 0.20 m.

  • n.2 cordoli laterali di larghezza pari a 0.40 m per il posizionamento dei parapetti

 

SOVRAPPASSO CARRABILE - CICLABILE DI VIA BAGNOLINA

Alla  pr. 3+000 viene realizzato un sovrappasso a carattere carrabile-ciclabile al fine di mantenere la continuità della attuale Via Bagnolina nonché di garantire un accesso all’area litorale del Fiume Ronco.

Ponte a campata unica, lungo 20 m, ha struttura mista acciaio-calcestruzzo. La sezione trasversale, larga 9.65 m è suddivisa in:

  • Carreggiata unica di larghezza 5.00 m.

  • Pista ciclo-pedonale larga 2.50 m separata dalla strada con cordolo di largo 0.20 m.

  • n.2 marciapiedi: largo 1.25 m quello adiacente alla strada e largo 0.75 m quello adiacente alla pista ciclabile.

L’impalcato del sovrappasso è costituito da n.2 travi in acciaio a cassone di altezza variabile, ed è lungo 21.70 m.

La soletta è in c.a. di spessore variabile (min. 0.25 m).

 

PONTE VIA CERVESE

Ponte a campata unica, lungo 22.70 m, ha struttura in c.a. precompresso. La sezione trasversale, larga 13 m, è così composta:

  • Carreggiata unica larga 10.50 m (n.2 corsie da 3.75 m + n.2 banchine da 1.50 m)

  • n.2 marciapiede di larghezza pari a 1.25 m

L’impalcato del ponte è realizzato con travetti prefabbricati di h = 0.9 m e posti ad interasse di 0.72 m. I travetti poggiano sui piedritti dei muri ad "U". Al di sopra dei travetti viene realizzata una soletta collaborante in calcestruzzo dello spessore di 0.20 m.

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (0 valutazioni)