Patto dei Sindaci - Comune di Forlì (FC)

Ambiente | Energia sostenibile | Patto dei Sindaci - Comune di Forlì (FC)

Patto dei Sindaci

Cos'è il patto dei Sindaci

Il Comune di Forlì ha sottoscritto il Patto dei Sindaci con Delibera di Consiglio Comunale 46/2010 impegnandosi a combattere i cambiamenti climatici e ad andare oltre gli obiettivi di sostenibilità energetica e ambientale fissati dall'Unione Europea. In tale contesto l'Amministrazione Comunale si è impegnata a predisporre un bilancio delle emissioni e sottoporre un piano di azione per l'energia sostenibile (SEAP) che preveda misure concrete che portino a ridurre di almeno il 20% le emissioni di CO2 entro il 2020. L'anno di riferimento rispetto al quale definire l'obiettivo del 20% è il 2000.
 

Come si raggiungono gli obiettivi?
In primo luogo l'adesione al patto dei sindaci impegna l'amministrazione comunale a presentare un Piano di Azione per l'Energia Sostenibile (SEAP). Questo contiene:

l'inventario di base delle emissioni al 2000 che indichi il livello di consumo energetico e individui le fonti principali delle emissioni di CO2. 
le azioni per l'energia sostenibile che l'amministrazione o gli attori presenti nel territorio intendono mettere in campo per ridurre le emissioni di CO2 nel breve e lungo termine per il raggiungimento dell'obiettivo generale
 

Piano di Azione per l'Energia Sostenibile del Comune di Forlì
In data 19/12/2011 il Consiglio Comunale ha approvato il “Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile del Comune di Forlì”.

Si riportano sotto estratti del Piano di Azione del Comune di Forlì.

 

QUADRO GENERALE
 

Comune di Forlì - Anno 2000
 

Consumi totali del territorio (MWh) 2.490.969
Emissioni totali del territorio (tCO2) 535.952

Percentuale di risuzione minima richiesta dal Patto dei Sindaci
20,%
Obiettivo di riduzione minima  107.190
Obiettivo del Comune 135.960
Percentuale di riduzione sull'obiettivo del Comune 25,37%
Anno di riferimento 2000
Popolazione residente al 2000 107827

 

Il Comune di Forlì ha deciso di realizzare azioni che portino ad una riduzione maggiore del 20% e precisamente il target sarà una riduzione del 25,37% delle emissioni.

Sono state individuate quattro macro-aree di azione:

Energie a emissioni zero: questo settore riguarda lo sviluppo di energie rinnovabili per il territorio;
Forlì energeticamente efficiente: il settore si focalizza sull'efficientamento energetico di edifici e strutture.
Servizi più efficienti per la città: questo settore tratta dei grandi servizi per il territorio come la gestione dei rifiuti, la disponibilità di sistemi alternativi di fornitura calore (es. teleriscaldamento), l'illuminazione pubblica, la disponibilità e qualità di verde pubblico.
Muoversi a Forlì in modo sostenibile: questo macro-settore pone l'attenzione su un modello di mobilità sostenibile che si ponga come reale alternativa alla mobilità tradizionale intesa come facilitazione dell'uso delle auto private.
Le azioni specifiche individuate per ciascuna macro-azione sono riportate sotto con le relative percentuali di incidenza sul raggiungimento dell'obiettivo di riduzione del 25 %.


Energie a emissioni 0
 

Azioni Contributo percentuale al raggiungimento dell'obiettivo
Impianti fotovoltaici comunali 1,24%
Impianti fotovoltaici privati 12,56%
Impianti a biomasse (esistenti e potenziali) 9,43%
Geotermia 0,1%
Impianto biogas che utilizza rifiuto organico 1,67%
TOTALE 25%


Forlì energicamente efficiente
 

Azioni Contributo percentuale al raggiungimento dell'obiettivo
Riqualificazione impianti termici comunali 2,07%
Riqualificazione edifici scolastici 0,37%
Riqualificazione tessuto edificato esistente 9,09%
Riqualificazione elettrica edifici pubblici e luci votive 0,03%
Micro-cogenerazione 3,20%
Elettrodomestici 5,86%
TOTALE 21%


Muoversi a Forlì in modo sostenibile
 

Azioni Contributo percentuale al raggiungimento dell'obiettivo
Modal shift (auto-20%) 19,09%
TOTALE 19% 

 

La messa in campo delle azioni comporterà investimenti per circa 200 Milioni di euro.

Parte di questo investimento riguarda i privati cittadini e imprese che investiranno sui propri edifici o impianti. In questi casi il ruolo principale dell'amministrazione è di catalizzatore al diffondersi di una maggior sensibilità in campo energetico ambientale. Altri strumenti efficaci sono individuati nelle rispettive azioni.

Gli investimenti previsti dal Comune di Forlì sono in parte già finanziati, in parte saranno finanziati attraverso le opportunità offerte dalla Comunità Europea ed in particolare dai fondi erogati dalla Banca Europea per gli Investimenti.

 

Deliberazioni Comunali

 

Cosa succederà dopo?
L'approvazione del SEAP è solamente l'inizio di un percorso a fasi che si concluderà nel 2020 con il raggiungimento dell'obiettivo.

Inizia ora per l'Amministrazione, per i cittadini e per quanti vorranno partecipare la fase di realizzazione e attuazione delle azioni e del percorso partecipato che porterà alla loro realizzazione. In parallelo a questo verrà attuato un monitoraggio biennale per avere sempre un quadro aggiornato delle emissioni dell'area comunale e per monitorare l'efficacia delle azioni.

 

Partecipazione

Si invitano pertanto le associazioni, i gruppi ma anche i singoli cittadini a inviare commenti e suggerimenti in merito all'iniziativa, alle azioni che sono già state messe in campo e quelle che si vorrebbero vedere realizzate nel nostro territorio.

Spot video - Progetto europeo Patto dei Sindaci

 

Primo monitoraggio

 

Inoltre per proseguire il percorso virtuoso con Deliberazione di C.C. n. 55 dell’11 aprile 2019, il Comune di Forlì ha aderito al “Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia (Covenant of Mayors for Climate & Energy)” per la riduzione delle emissioni di anidride carbonica su scala locale e l’adattamento ai cambiamenti climatici.

Il PAESC permetterà di definire strategicamente un quadro complessivo degli obiettivi da raggiungere entro il 2030 con l’obiettivo di ridurre del 40% le emissioni di gas serra e ad adottare un approccio congiunto europeo all’integrazione di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici.

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (1 valutazione)